NEWS

CALORFLEX, CHE PARTITA AL PALAOPITERGIUM!

Una partita da ricordare quella di ieri al Palaopitergium, di sicuro da sconsigliare ai deboli di cuore. Una serie di situazioni a dir poco inaspettate e rocambolesche che alla fine hanno premiato la nostra squadra, anche se a 8 secondi dalla fine sembrava tutto perso.
Ma una cosa per volta. Cominciamo con l’ottima cornice di pubblico; circa 600 le persone presenti sulle tribune, gremite da tantissimi bambini del minibasket che hanno sfilato all’intervallo. Un pubblico numeroso che alla terza di campionato è già un segnale dell’attaccamento degli opitergini a questa squadra.
Pronti via e il primo quarto sembra che sia scesa in campo una sola formazione, la nostra. D’Andrea e Bevilacqua sotto canestro fanno la voce grossa, Dal Pos è già caldo e Artuso fa girare la squadra alla perfezione. La difesa poi è un muro insormontabile per i triestini. Il punteggio dice 20 a 8 per i biancorossoblu.
Al decimo minuto finisce una partita e ne comincia una nuova. Trieste non ci sta e trova, soprattutto con De Marchi e Tonut, la forza di risalire per chiudere all’intervallo sopra di un punto, 34 a 35.
Da qui è un testa a testa continuo, dove nessuno riesce ad andare in fuga; 50 pari al 25esimo, 57 a 58 a fine terzo tempo, 66 a 64 al 35esimo, insomma una girandola di sorpassi e controsorpassi da far girare la testa, con Cagnoni e Alberti che ribattono puntualmente ad ogni tentativo di fuga del Cus.
A 8 secondi dalla fine siamo in vantaggio di 3 punti ma una preghiera da metà campo di De Marchi impatta ancora una volta il punteggio…supplementari!!!
I cinque minuti aggiuntivi cominciano malissimo per i ragazzi di Lorenzon, che infatti si ritrovano dopo pochissimo tempo sotto di 5 punti. I minuti scorrono veloci e non sembra esserci modo di risistemare le cose per i padroni di casa.
A 8 secondi dalla fine il punteggio dice 87 a 83 per Trieste…verrebbe da dire game, set and match, partita finita, mamma butta la pasta e invece… Dal Pos ha la palla in mano, palleggio, step back e bomba che fa letteralmente impazzire i 600 del Palaopitertgium; 87 a 86 per il Cus che va in rimessa a 4 secondi dalla fine. Ancora Dal Pos intercetta la palla dietro la linea dei tre punti, manca pochissimo, tiro, fallo, 3 liberi a tempo praticamente scaduto. In un silenzio irreale, seguito ogni volta da un boato Denis fa tre su tre. Rimessa per Trieste, altro tiro da 20 metri che questa volta va fuori e finalmente può cominciare la festa dei giocatori nel tripudio generale del pubblico.
Onore a Trieste, una formazione veramente forte e ben alleanta. Bravi tutti i nostri, che ci hanno creduto fino alla fine. MVP del match Denis Dal Pos, che chiude con 23 punti e 5 assit e soprattutto i 6 punti pazzeschi in una manciata di secondi che ci hanno regalato la vittoria.
CALORFLEX 89 Cus Trieste 87
Dal Pos 23, Pravato 5, Bragato n.e., Cagnoni 16, Bonesso 2, D’Andrea 16, Alberti 13, Bevilacqua 9, Razzi 2, Bucciol 3, Bandiera n.e., Artuso.
X