NEWS

SECONDA SCONFITTA PER L’ODERZO BASKET CHE CADE IN CASA CONTRO PORDENONE

Deludente prestazione dei biancorossi sconfitti a domicilio dopo aver perso a Riese. Non bastano i 16 punti di Ibarra e i 15 di Venturelli di fronte alla Winner Plus priva di Truccolo. Domenica trasferta a Jesolo.

Ci si aspettava una reazione d’orgoglio e, possibilmente, anche una prestazione convincente per dimenticare l’amara trasferta di Riese. E’ arrivata, invece, la seconda sconfitta consecutiva per mano di una Winner Plus arrivata al PalaOpitergium senza Truccolo e senza allenatore, non avendo completato in tempo utile le pratiche di tesseramento del neo coach Ostan. Chi pensava che fossero due motivi per ritenere il match in discesa evidentemente non conosce bene le dinamiche dello sport in cui, spesso, il cambio di guida tecnica crea entusiasmo per il passato messo alle spalle, con i giocatori a voler dimostrare il loro valore, tanto più contro la capolista in uno stato di salute non propriamente brillante, per usare un eufemismo.

Diminic è il primo ad andare a referto ma è il suo diretto avversario Mbaye a fare il bello e cattivo tempo nel pitturato con punti, rimbalzi e forza atletica. Alberti e una tripla di Boaro riportano avanti i padroni di casa che chiudono sul +8 il primo quarto con una tripla da 20 metri di Ibarra sulla sirena, mentre Pordenone paga la pessima percentuale (0/9) da 3 punti.

E’ Vendramelli a tenere gli ospiti in scia, Oderzo non bilancia bene in difesa lasciando spazio ad un paio di contropiedi dei pordenonesi che si riportano a -1. I biancorossi appaiono poco fluidi in attacco e si affidano alle iniziative personali dei due giocatori più esperti: sono, infatti, Venturelli e capitan Ibarra, rispettivamente con 10 e 5 punti, a sostenere tutto l’attacco dell’OB che chiude il primo tempo in vantaggio di 8 lunghezze.

Tre triple consecutive di Colamarino ad inizio del terzo periodo, supportato da due canestri di Mbaye, portano Pordenone avanti (37-40) con Oderzo costretta al time out. Boaro e Diminic spingono i biancorossi di nuovo in testa nel punteggio ma senza che questo corrisponda ad una supremazia di gioco e di controllo del ritmo della partita (saranno solo 10 i punti realizzati in questo quarto dai padroni di casa). Dopo molti errori, Tonello trova la via del canestro e sul 45 pari si chiude la terza frazione.

La quarta tripla di Colamarino ed un gioco da 3 punti di Bet valgono il +4 ospite, Venturelli e Ibarra rispondono immediatamente ma Pordenone, con la difesa opitergina che ha Colamarino come osservato speciale, gioisce grazie a due triple consecutive di Vendramelli (51-57), quando mancano tre minuti. Dalla lunetta Paunovic sigla il +5, una tripla di Morresi rimette tutto in gioco con sessanta secondi da giocare. Sul 61-59 per Pordenone, Varuzza mette un solo libero e, a 28”, Venturelli impatta con una tripla ma Oderzo non commette fallo sulla successiva penetrazione dello stesso Varuzza che arriva fino al ferro per il 64-62. Punteggio con cui Pordenone espugna il PalaOpitergium perché la tripla finale di Morresi non va a segno.

Seconda sconfitta consecutiva per Oderzo che viene raggiunta in testa dal Guerriero Padova, uscito vincitore nel derby con Abano Montegrotto, e che ha una partita in meno dei biancorossi i quali saranno impegnati domenica prossima al PalaCornaro di Jesolo.

 

ODERZO BASKET – WINNER PLUS PORDENONE 62-64

ODERZO: Pravato, Boaro 9, Alberti 6, Ronconi 2, Ibarra 16, Morresi 7, Diminic 7, Spampinato, Zaharia, Bucciol T., Pietrobon, Venturelli 15. All. Steffé
PORDENONE: Michelin, Mbaye 16, Tonello 2, Vendramelli 14, Colamarino 19, Paunovic 5, Feletto, Marzano, Varuzza 3, Bet 5. All. Marzano (capitano)

Parziali: 18-10; 35-27; 45-45
Arbitri: Crivellaro e Bragagnolo

#oderzobasket
#readytOBe

X