NEWS

ODERZO VINCE IL BIG MATCH CONTRO PADOVA E SALE AL PRIMO POSTO SOLITARIO

Sempre in vantaggio, il team opitergino comanda la sfida dal primo possesso respingendo i tentativi di rimonta del Guerriero. Quattro giocatori in doppia cifra, Diminic miglior marcatore con 17 punti, seguito da Venturelli e Ronconi con 16, prezioso il contributo dell’under Zaharia. Domenica 19 prima di ritorno in casa contro la With-U Verona.

Conquista il primo posto l’Oderzo Basket che in un PalaOpitergium gremito regola nel big match un ostico Guerriero Padova, staccandolo in classifica e chiudendo in vetta solitaria il girone di andata.

Vittoria meritata per la truppa di Steffè che parte fortissimo (11-0) trascinata da un Diminic in grande spolvero. Coach Calgaro è costretto dopo 4 minuti al primo time out che serve ad interrompere il flow biancorosso e a dare il là alla rimonta degli ospiti, i tre tenori Chinellato, Andreaus e Campiello rianimano il Guerriero che ritorna in scia (13-10). Venturelli non ha la mira precisa da 3 ma da 2 è una sentenza, Boaro dai 6.75 segna e convince mentre l’indiscussa bravura di Tognon emerge con due azioni di potenza pura che lo portano al ferro.

Dopo aver chiuso avanti di 8 il primo quarto, Oderzo ha una flessione nelle percentuali dall’arco mentre Padova cresce ed impatta a quota 27 grazie a due siluri di Contin ed Andreaus. In uno dei momenti chiave, Oderzo non si scompone e si riporta avanti con Ibarra e Venturelli, che attira su di sé la difesa per poi assistere Zaharia nel suo primo canestro condito con il terzo fallo di Andreaus. Di nuovo sospensione per lo staff patavino e, come prima, controbreak propiziato da Campiello e Tognon (39-36), prima dei liberi di Venturelli e Campiello per il 41-38 all’intervallo.

Quattro triple dei padroni di casa, due a testa per Boaro e Ronconi, scaldano i tifosi opitergini (55-46) che avevano appena visto segnare con continuità Chinellato, Diminic torna a colpire ma commette subito dopo il quarto fallo. Su scarico di Alberti, un eccellente Nicola Boaro infila la sua quarta tripla che vale il massimo vantaggio interno (60-48) ma Padova è squadra con qualità tecniche e di carattere e rialza la testa guidata dal coraggio di Tognon e Contin, riportandosi ad un possesso di svantaggio. Prima di lasciare il campo per falli, Diminic piazza la sua ultima tripla e per Oderzo il quinto fallo anche di Alberti lascia presagire brutti orizzonti. Ma è il 2002 Zaharia a farsi carico del reparto in cui Padova teoricamente può dominare. L’entusiasmo di Robert contagia pubblico e squadra: dopo una sua eccellente difesa, nasce la tripla di Ronconi che vale il +9. Tra Ibarra e Chinellato sono scintille e il numero 12 OB è costretto a lasciare il campo. Mancano 5 minuti al termine e dalla panchina si alza Spampinato, non al meglio ma con grande voglia di dare il suo contributo alla causa, Padova torna a -3 con una tripla di Andreaus e un canestro di Tognon. Anche Boaro termina anzitempo la sua partita, sostituito da Ongaro, con Oderzo che gioca gli ultimi due minuti con in campo Zaharia, Spampinato, Venturelli e Ronconi. Con OB avanti 72-67 a meno di un minuto dal termine, Contin perde palla, Oderzo la recupera ma la riperde subito, Padova non riesce ad approfittarne commettendo fallo su Ronconi. Oderzo può festeggiare con i liberi del giocatore campano e di Venturelli il successo che vale la testa della classifica.

IL DATO: con il bomber Venturelli che fa 0/12 da 3, Oderzo non avrebbe vinto se lo stesso numero 55 non avesse fatto 5/7 da 2 e soprattutto non avesse raccolto ben 11 rimbalzi, di fatto la differenza tra i rimbalzi totali catturati da Oderzo (37) rispetto ai 27 di Padova. Un segnale della forza del gruppo che coach Steffè sta plasmando in cui Diminic e Boaro totalizzano 7/11 dall’arco, aggiungendo i 7 assist per il play e i 9 rimbalzi per il centro dalmata. Rischiamo di essere ripetitivi ma Alberti e Ronconi continuano a produrre numeri e gare di sostanza: per il primo 16 punti con 1/4 da 2, 4/5 da 3, 2/4 ai liberi e 6 rimbalzi, mentre l’ex Vigor in 17 minuti si fa trovare pronto dalla lunetta, combatte come un leone sotto le plance (6 rimbalzi) dando equilibrio alla squadra (19 di plus minus).

Spazio ora alla preparazione del prossimo match, secondo consecutivo al PalaOpitegium, che domenica prossima vedrà arrivare a Oderzo la With-U Verona di coach Dacio Bianchi, reduce dalla vittoria contro la Gemini Murano.

ODERZO BASKET – GUERRIERO PADOVA 74-67

ODERZO: Pravato, Boaro 12, Alberti 3, Ronconi 16, Ibarra 5, Diminic 17, Spampinato 1, Zaharia 4, Ongaro, Bucciol T., Pietrobon, Venturelli 16. All. Steffé
PADOVA: Stavla 2, Cecchinato 2, Tognon 14, Chinellato 13, Scattolin 2, Contin 7, Borsetto, Coppo 2, Andreaus 16, Bruzzese Del Pozzo, Campiello 9. All. Calgaro

Parziali: 23-15; 41-38; 62-52
Arbitri: Rossi e Bragagnolo

#oderzobasket
#readytOBe

X